costi, polizze vita, rendimenti

Alla ricerca di una seconda vita. Rendimenti, spese e riscatti: pro e contro della tradizione

17 novembre 2008 – Corriere Economia – Pagina 026/027

Garanzie assolute in caso di default, ma i costi possono arrivare al 15%

Rendimento minimo annuale, consolidamento dei risultati e garanzie in caso di default: sono optional che possono determinare una “seconda vita” per le polizze vita? Ma si tratta di prodotti davvero convenienti e consigliabili a chi è in cerca di sicurezza? Vediamo i punti sui quali prestare attenzione.

Continua a leggere “Alla ricerca di una seconda vita. Rendimenti, spese e riscatti: pro e contro della tradizione”

polizze, polizze vita, rendimenti

Index linked, i centauri rallentano il passo. Solo il 10% di probabilità di battere un Btp di pari durata, contro il 18% di fine 2007

14 luglio 2008 – Corriere Economia – Pagina 17

Solo una su dieci ce la fa. Acquistare una polizza index linked – quei prodotti che consentono di investire sulla Borsa, ma con la garanzia di percepire almeno il capitale investito – è una scommessa ad handicap. C’ è, infatti, solo il 10% di probabilità di avere a scadenza una performance superiore a quella di un tranquillo Btp di pari durata.

Insomma, scenari poco esaltanti per chi cerca, pur nella sicurezza, lo sprint dato da un investimento legato a titoli azionari o indici, spesso non acquistabili direttamente.

Continua a leggere “Index linked, i centauri rallentano il passo. Solo il 10% di probabilità di battere un Btp di pari durata, contro il 18% di fine 2007”

assicurazioni

Rc auto, il malus scatterà solo con il 51% di colpa

7 aprile 2008 – Corriere Economia – Pagina 22

Stop all’ aumento dell’ Rc auto solo perché in un incidente ci viene addebitata una percentuale di colpa.

I rincari del premio per effetto del bonus malus possono scattare solo se c’ è la “responsabilità principale” in un sinistro, pari ad un grado del 51%.

È questa la principale novità contenuta nel provvedimento 2590 dell’ Isvap, l’authority che vigila sulle assicurazioni, pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» del 22 febbraio scorso. Questa disposizione stravolge il principio fin qui in vigore, che comportava il peggioramento della classe di merito anche se si era solo colpevoli in minima parte.

Continua a leggere “Rc auto, il malus scatterà solo con il 51% di colpa”

assicurazioni, sicurezza

Rc auto: meno difficili i «salti» di compagnia

4 settembre 2006 – Corriere Economia – Pagina 22

Da gennaio i clienti devono avere in tempo utile i documenti necessari per cambiare assicurazione

L’Rc auto diventa mobile. Dal prossimo anno, infatti, diventerà più facile passare da una compagnia ad un’altra. La concorrenza, così, si farà più accesa e, si spera, caleranno anche le tariffe. L’ attestato di rischio – il documento che attesta la capacità di guida di un automobilista, indispensabile per cambiare compagnia, deve essere spedito a casa dell’assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza, a conferma del pedigree maturato nell’ anno appena concluso.

Continua a leggere “Rc auto: meno difficili i «salti» di compagnia”

costi, pensione, polizze, polizze vita, rendimenti

Trasparenza: più chiara l’incidenza dei costi sul rendimento delle polizze vita – Index e unit linked: quando le perdite superano il 30% il cliente deve essere avvisato

19 dicembre 2005 – Corriere Economia – Pagina 25

Sorveglianza speciale sui costi. Informazioni più trasparenti. E maggiore attenzione alle esigenze degli investitori. Dal 1° dicembre le polizze vita hanno guadagnato in trasparenza. Merito della circolare 551 dell’ Isvap (l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni) che rimodella gli obblighi delle compagnie per i nuovi contratti.

Continua a leggere “Trasparenza: più chiara l’incidenza dei costi sul rendimento delle polizze vita – Index e unit linked: quando le perdite superano il 30% il cliente deve essere avvisato”

assicurazioni, imprese, sicurezza

Protezione anti-crac: non si vede ma ora c’è

31 ottobre 2005 – Corriere Economia – Pagina 30

Da tre mesi è in vigore la legge “salva-acquirenti” che riduce i rischi di chi compera casa dal costruttore. In sostanza, ora ci sono più garanzie in caso di fallimento dell’impresa, perché tutti i pagamenti effettuati dal cliente devono essere coperti da fideiussione, anche se purtroppo il più delle volte l’impegno resta sulla carta. Banche e assicurazioni, infatti, spesso sono restie a dare copertura ai costruttori, le cui società molte volte sono patrimonialmente poco solide.

Continua a leggere “Protezione anti-crac: non si vede ma ora c’è”

costi, polizze, polizze vita, rendimenti, sicurezza

Le polizze? Vanno piano, ma battono ancora i Btp

27 giugno 2005 – Corriere Economia – Pagina 21

Nel 2004 le gestioni rivalutabili hanno reso il 3,7% netto con punte del 4,65%. A 10 anni tra i big vince Zurich con una media del 9,1%. A 15 brilla Gan con il 12,22%

Le performance sono sempre risicate, ma le vecchie polizze vita sono riuscite anche nel 2004 a tenere il passo con i titoli di Stato e ad offrire un ottimo paracadute contro il caro vita.

Continua a leggere “Le polizze? Vanno piano, ma battono ancora i Btp”