assicurazioni, imprese, polizze

Perchè acquistare una RC amministratori?

Per quale motivo una società dovrebbe acquistare una polizza “Responsabilità Civile Amministratori“? 

 

1. Le responsabilità personali degli amministratori sono illimitate e nello svolgere dei loro compiti quotidiani tali persone sono esposte personalmente ad azioni legali, investigazioni e procedimenti penali. Senza assicurazione, un amministratore può essere costretto ad indebitarsi solo per riuscire a pagare i costi di difesa legali, tipicamente da sostenere per un lungo periodo di tempo.

2. Gli Amministratori così come i Sindaci sono tra loro solidalmente responsabili: da ciò ne deriva che l’atto illecito di uno può avere conseguenze rilevanti sugli altri (anche se questi ultimi avevano agito correttamente). Da qui l’importanza di sottoscrivere assicurazioni professionali.

3. Esiste un crescente numero di Organismi Governativi che può indagare una società e vi è una crescente attenzione verso le società di più piccole dimensioni. Anche quando non esistono inizialmente accuse verso un amministratore o un dirigente, poter disporre prontamente e gratuitamente di un rappresentante legale durante ntali investigazioni puo’ essere utile per uscirne nel migliore dei modi.

Esempi di sentenze sulla responsabilità civile amministratori di società a questo link

assicurazioni, imprese

Responsabilità Civile Amministratori

Amministratori, Dirigenti e Sindaci di qualunque società di capitali, qualunque essa sia per dimensioni o per natura dell’attività svolta, hanno notevoli responsabilità personali per via dei doveri di fiducia derivanti dalla loro posizione.

Quando un Amministratore o un Dirigente viene accusato del mancato rispetto di tali doveri, verranno avanzate contro di lui azioni legali con conseguenze “devastanti” anche nel caso in cui fosse innocente.

Un comune fraintendimento è che gli Amministratori di una Società di diritto provato abbiano responsabilità personali limitate: NON È COSÌ. infatti essi sono illimitatamente responsabili e ne rispondono col proprio patrimonio personale. Da qui l’importanza delle assicurazioni professionali.

Esiste una specifica polizza (RC Professionale) che stipulata dall’azienda, opera a favore di Amministratori, Dirigenti, “amministratori di fatto”, Sindaci, tenendoli indenni dalle perdite pecuniarie derivanti dagli atti illeciti commessi nelle loro funzioni manageriali e di supervisione, tutelandone il patrimonio personale.

Garantisce piena copertura per le loro responsabilità e comprende il pagamento dei costi di difesa legale e quelli sostenuti per presenziare ad indagini.

Per quale motivo una società dovrebbe acquistare una polizza “Responsabilità Civile Amministratori“? 

1. Le responsabilità personali degli amministratori sono illimitate, e nello svolgere dei loro compiti quotidiani tali persone sono esposte personalmente ad azioni legali, investigazioni e procedimenti penali. Senza assicurazione di RC professionale, un amministratore può essere costretto ad indebitarsi solo per riuscire a pagare i costi di difesa legali, tipicamente da sostenere per un lungo periodo di tempo.

2. Gli Amministratori così come i Sindaci sono tra loro solidalmente responsabili: da ciò deriva che l’atto illecito di uno può avere conseguenze rilevanti sugli altri (anche se questi ultimi avevano agito correttamente).

3. Esiste un crescente numero di Organismi Governativi che può indagare una società e vi è una crescente attenzione verso le società di più piccole dimensioni. Anche quando non esistono inizialmente accuse verso un amministratore o un dirigente, è di certo utile disporre prontamente e gratuitamente di un rappresentante legale durante tali investigazioni.

assicurazioni, imprese, sicurezza

Protezione anti-crac: non si vede ma ora c’è

31 ottobre 2005 – Corriere Economia – Pagina 30

Da tre mesi è in vigore la legge “salva-acquirenti” che riduce i rischi di chi compera casa dal costruttore. In sostanza, ora ci sono più garanzie in caso di fallimento dell’impresa, perché tutti i pagamenti effettuati dal cliente devono essere coperti da fideiussione, anche se purtroppo il più delle volte l’impegno resta sulla carta. Banche e assicurazioni, infatti, spesso sono restie a dare copertura ai costruttori, le cui società molte volte sono patrimonialmente poco solide.

Continua a leggere “Protezione anti-crac: non si vede ma ora c’è”