polizze

I Lloyd’s di Londra tornano in utile a 1,4 miliardi di sterline nel primo semestre 2021

I Lloyd’s di Londra sono tornati in utile nel primo semestre poiché una migliore performance di sottoscrizione nel mercato assicurativo specializzato ha alimentato una ripresa dalle sostanziali perdite legate alla pandemia subite lo scorso anno.

L’utile lordo aggregato dei Lloyd’s, dove i sottoscrittori concordano accordi con i broker per coprire ogni tipo di rischio, è stato di 1,4 miliardi di sterline nella prima metà del 2021, rispetto a una perdita di 400 milioni di sterline nello stesso periodo dell’anno scorso.

L’inversione di tendenza è stata guidata da un migliore risultato di sottoscrizione. Il combined ratio del mercato, una misura della performance che include sinistri e spese in proporzione ai premi, è sceso da un 110,4 % in perdita nel periodo precedente a un redditizio 92,2 % .

Ciò è dovuto principalmente all’entità dei sinistri di Covid-19 registrati nel 2020, ma dopo averli eliminati, la misura è ancora migliorata di quasi 5 punti percentuali rispetto al numero dell’intero anno.

John Neal, il suo amministratore delegato, ha attribuito ciò a una campagna di “risanamento” di tre anni che ha spinto gli assicuratori all’interno del mercato a migliorare la redditività in alcune linee di attività.

Ma ha aggiunto: “Anche sotto la pelle di questo risultato, ci sono alcune persone sul mercato – per fortuna un piccolo numero – che non stanno funzionando”.

I Lloyd’s sono in trattative con questi sottoscrittori per i loro piani aziendali per il 2022.

“Devono dimostrarci che per il 2022 possono rimettere in forma le loro attività o, se non possono, candidamente, non dovrebbero essere qui”, ha detto Neal. Questi sottoscrittori devono dimostrare un “percorso rapido” verso un rapporto combinato inferiore al 100%, ha detto al Financial Times.

I Lloyd’s alla fine hanno il potere di cacciare i sindacati, ma lo descrivono come l’ultima risorsa. Neal ha detto che si aspetta che un nuovo piano aziendale sarà concordato in tutti tranne che in una “manciata” di casi.

Il trading presso i Lloyd’s è stato potenziato da 15 trimestri consecutivi di aumento dei prezzi assicurativi. In questo contesto, i premi lordi emessi in tutto il mercato sono passati da 20 miliardi di sterline nella prima metà dello scorso anno a 20,5 miliardi di sterline nei sei mesi fino a giugno.

Neal ha citato l’ammontare dei sinistri, quasi 10 miliardi di sterline, pagati nella prima metà del 2021 come prova che il mercato stava aiutando nella ripresa economica. Le stime per i sinistri complessivi relativi al Covid sono invariate, con i Lloyd’s che si aspettano oltre 6 miliardi di sterline.

Come altre istituzioni, i Lloyd’s sono impegnati in un dibattito sul loro futuro. Dopo il lockdown causa Covid, la storica sala di sottoscrizione non è ancora tornata ai numeri pre-pandemia, ha detto la scorsa settimana.

La Corporation of Lloyd’s, che sovrintende al mercato, sta incoraggiando attivamente i partecipanti a tornare, sostenendo che negoziare rischi complessi faccia a faccia rimane importante. La società stessa si sta muovendo verso un modello di lavoro flessibile che si aspetta avrà molti dipendenti in ufficio in media tre giorni alla settimana.

Fonte : Financial Time : Lloyd’s of London swings back to £ 1.4 bn profit in first half