assicurazioni

GUIDI BENE? L’APP TI FA LO SCONTO -Dall’Rc auto alla salute: così lo smartphone taglia i premi

Trasparenza e risparmio sulle assicurazioni vita e salute. Il prezzo è un controllo «digitale» della guida o dello stile di vita. Se vi piace, queste sono le promesse della rivoluzione Internet nel settore delle polizze con i servizi di home insurance e con le app per smartphone e tablet.

L’86% dei consumatori mondiali usa canali multipli per ricercare e comprare servizi e il 77% vuole che il proprio assicuratore sia sempre accessibile. In Italia il provvedimento n. 7 dell’Ivass ha dato attuazione al decreto legge 179/2012 (Decreto Sviluppo) sull’utilizzo del web da parte delle compagnie. Tutti i clienti possono accedere al sito dell’azienda che hanno scelto, in un’area riservata, e prendere visione della propria posizione. Ma, oltre alle pagine web, iniziano ad esserci numerose app per smartphone e tablet, che offrono ulteriori servizi e risparmi. Come, tanto per fare un esempio, la possibilità di segnalare in tempo reale un sinistro auto, indicando i punti della carrozzeria dove si sono riportati dei danni toccando lo schermo e mettendo un «cerotto» sui graffi. O addirittura, registrando un messaggio audio con la versione dei fatti dei diversi interessati e l’invio di foto. 

Al volante

I patiti del web assicurativo per l’Rc auto trovano innanzitutto una serie di app istituzionali. Sono quelle che offrono la consultazione «mobile» della posizione, con visione dei contratti in corso e avviso periodico tramite smartphone delle scadenze di polizza. Ci sono poi le app che premiano gli automobilisti zelanti, attivando sconti sul premio di polizza. Sono quelle di Aviva, Axa e Zuritel che rilevano, tramite i microscopici movimenti dell’accelerometro posto all’interno dello smartphone, lo stile di guida dell’automobilista. Con questo copilota digitale si registrano frenate, brusche accelerazioni o manovre pericolose come, ad esempio, le inversioni a «U». Se il punteggio finale stabilisce che il guidatore risulta «virtuoso» potrà avere sconti sulla polizza Rc auto. 

C’è poi il mondo delle app per la previdenza integrativa e per la salute. Quanto sarà la tua pensione rispetto all’ultimo stipendio? Stai risparmiando abbastanza per essere sicuro di avere un futuro pensionistico sereno? Come funziona un fondo pensione? A queste e ad altre domande cerca di rispondere Previsio, la app di Axa Mps Assicurazioni Vita. Mentre Uniqa Young Doppio Bonus consente di calcolare il costo degli studi universitari in Italia e fa i conti in tasca a un piano di risparmio di lungo termine per pagare le future spese accademiche di figli o nipoti. 

Unisalute è invece la app della società leader nelle polizze sanitarie, con cui l’assicurato può prenotare visite ed esami nelle strutture sanitarie convenzionate, ricevere conferma dell’appuntamento entro due giorni lavorativi dalla richiesta, consultare il suo estratto conto con lo stato di lavorazione delle richieste di rimborso. 

Il tetto

Non mancano poi offerte per la protezione della casa e della persona. «Allianz 1 – abbonati alla serenità» è un servizio raggiungibile dal sito del big tedesco (www.allianz.it/allianz1). Basta digitare la propria data di nascita, professione e provincia di residenza per trovare una serie di «pacchetti» riguardanti la protezione casa (danni a terzi, all’immobile o al contenuto, furto e assistenza), la protezione della persona (invalidità da infortunio o malattia , caso morte , spese per grandi interventi o malattie gravi, diaria da ricovero superiore ai 7 giorni e convalescenza per infortunio, assistenza) e protezione mobilità (assistenza satellitare per auto). L’utente può costruire il suo abbonamento a costo mensile e salvare il tutto online, per poi completare la sottoscrizione all’agenzia Allianz più vicina. 

Non ancora molto diffuse in Italia (ma arriveranno) sono le app che tracciano fitness e nutrizione. Aiutano a condividere i dati e a beneficiare di costi assicurativi più bassi sulle polizze vita. E’ il caso di Vitality del gruppo sudafricano Discovery: il principio base del contratto, che i clienti sottoscrivono liberamente, è il controllo digitale delle abitudini alimentari e sportive. A chi si impegna a condurre una vita sana sono offerti regali e sconti sul costo annuale della polizza. 

Paolo Golinucci , CORRIERE DELLA SERA – Corriere Economia 02/02/2015

mappa-app-assicurazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...